CONVENZIONI E VANTAGGI IKEA FAMILY

Elenco partner: Tempo libero / Cinema e Teatro
Tempo libero » Cinema e Teatro
Fondazione Romaeuropa
Contatti:
Indirizzo: Via dei Magazzini Generali 20 A - 00154 Roma (RM)
email: promozione@romaeuropa.net sito: http://romaeuropa.net/

Con quasi 70 appuntamenti tra teatro, danza, nuovo circo e arti digitali, e con artisti da 18 paesi, il Romaeuropa Festival quest’anno compie 30 anni e vuole festeggiare la sua RICREAZIONE con voi.

Con nomi come Emma Dante, Romeo Castellucci, Ascanio Celestini, coreografi del calibro di Akram Khan e Anne Teresa de Keersmaeker, eventi digitali, concerti contemporanei, classici ed elettronici, Romaeuropa Festival 2015 animerà dal 23 settembre all’8 dicembre teatri, musei e spazi romani e vi invita a scoprire il suo programma al www.romaeuropa.net.

Quest’anno l’apertura sarà affidata ad un maestro della scena internazionale, Robert Lepage, che con il suo spettacolo 887 darà inizio ad un Festival dove il digitale ed il musicale arricchiranno l’intera proposta. Ritorneranno Emma Dante con Operetta Burlesca e Io, nessuno e Polifemo e il grande Akram Khan con una delle sue coreografie storiche creata con Anish Kapoor, Kaash; la coreografa di fama mondiale Anne Teresa de Keersmaeker sarà presente con due spettacoli insieme alla sua famosa Compagnia Rosas. Ci saranno Ascanio Celestini con Laika; Jan Fabre con una folle performance di 24 ore; Maguy Marin e il suo cult May B dalle atmosfere beckettiane; Russel Maliphant con il the best of Conceal | Reveal; Romeo Castellucci con un intenso condensato di estratti dal suo Giulio Cesare e con Schwanengesang (Il canto del Cigno), sulle musiche di Schubert; Fabrizio Ottaviucci interpreterà John Cage.

Le proposte più fresche e giovani spazieranno dalla danza della Compagnie Marie Chouinard con le musiche di Erik Satie e dei coreografi esordienti con la rassegna DNA al teatro con i giovani Hotel Pro Forma e Carrozzeria Orfeo; al Nuovo Circo con gli acrobati Matias Pilet e Alexandre Fournier e il loro Nos Limites; ADRIEN M / CLAIRE B e la loro suggestiva scenografia digitale super-tecnologica in Le mouvement de l’air. Aurélien Bory reinterpreterà il flamenco in Questcequetudeviens? e la compagnia canadese di acrobati Les 7 doigts de la main in un brillante ed estroso spettacolo, Cuisine et confessions, dedicato alle acrobazie e alla cucina, uniranno la preparazione di ricette a volteggi estremi. La cucina torna con People from the Mountains, un giovane artista visionario che farà suonare pentole, pentolini e frullatori in Musica da Cucina al MAXXI, e il tratto di quattro matite su un foglio in Matita, alla Pelanda-MACRO Testaccio, con l’ausilio di una interessante tecnologia.

Per quanto riguarda gli appuntamenti musicali, negli spazi de La Pelanda-MACRO Testaccio, alla musica d’autore di Kegel, eseguita da Tempo Reale, e allo Stimmung di Stockhausen per mano di Vox Nova Italia, si alterneranno serate new-Afro ed elettroniche con la rassegna Afropolitan e Italian New Wave, quest’ultimo progetto curato con Club to Club, o più visive, come la serata Across the Line con il musicista Rhò e il video-artista Daniele Spanò, e nulla è andato perso con il duo di video-artisti Masbedo insieme ad Alessandra Celletti e Gianni Maroccolo, importante nome della musica indipendente italiana che ritroviamo anche alla Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica all’interno della formazione parziale degli ex CCCP, che, insieme a importanti nomi della scena musicale italiana più giovane, porteranno per la prima volta dal vivo, dopo 25 anni dalla sua uscita, l’album Epica Ethica Etnica Pathos.

L’evento finale del Festival vedrà Alessandro Sciarroni e il Balletto di Roma animare le sale del MAXXI con Turning.

Tutto questo e molto di più vi aspetta per essere condiviso e vissuto insieme a noi.